Fisioterapista in Coworking? Ce l’ho. Intervista al dott. Danilo Leonardi.

Fisioterapista in Coworking a SovicoCi sono professioni che si dà per scontato trovare, negli spazi di Coworking, ed altre forse più inaspettate.

Tra queste ultime potrebbero esserci tutte le figure legate al benessere fisico e mentale, che più facilmente immaginiamo in strutture di tipo specialistico.

Invece, ancora una volta, il Coworking ci stupisce: ormai, qui a Sovico, abbiamo verificato come anche psicologi, nutrizionisti, consulenti del benessere si trovino perfettamente a loro agio, e altrettanto vale per i relativi pazienti.

Oggi vi proponiamo una testimonianza diretta da parte di un fisioterapista molto apprezzato, non solo sul nostro territorio, ma a livello nazionale: Danilo Leonardi.

Abbiamo infatti colto al volo un momento tra un paziente e l’altro per fargli qualche domanda.

Un grazie di cuore al dott. Leonardi per la sua disponibilità e buona lettura a tutti!

Danilo Leonardi Fisioterapista in CoworkingCoworking Sovico – Un fisioterapista al Coworking: come mai, e come si trova?

Danilo Leonardi – E’ una nuova esperienza.

Quando ho visto per la prima volta lo spazio di Sovico, quello che mi ha convinto e’ stata l’atmosfera, calda: mi ci trovo bene, e ci si trovano bene tutti i miei pazienti.

Il passaggio da un’atmosfera un po’ asettica, clinica, tipica degli ambulatori, ad un ambiente meno formale è stata a tutto vantaggio.

Coworking Sovico – L’ambiente di riferimento del Coworking, tra professionisti e aziende, come si rapporta a un’attività come quella del Fisioterapista?

Danilo Leonardi – Posso dire che la simpatia di un saluto, il rito del caffè , lo scambio di alcune impressioni con gli altri fruitori del Coworking fa la differenza.

Coworking Sovico – A Sovico il nostro Coworking è una piccola oasi di tranquillità, immersa nella verde Brianza: questo aspetto ha influenza sul suo lavoro?

Danilo Leonardi – Direi di sì: la silenziosità degli spazi, dove si percepisce la presenza di altre persone ma senza che queste arrechino il benché minimo disturbo, ha influito in maniera determinante sulla scelta di usufruire degli spazi.

Coworking Sovico – Conosceva già la modalità di lavoro in Coworking, o l’ha incontrata per la prima volta qui da noi al Cowo® di Sovico? Qual è la sua impressione dello “stile Coworking”?

Danilo Leonardi – Non ero a conoscenza di questa realtà lavorativa, che mi è stata presentata da una conoscente.

La prima domanda che mi sono posta è: ma perché altri colleghi non ne stanno già usufruendo?

Coworking Sovico – Infine, non possiamo non chiederle un consiglio… nei Coworking, tutti lavorano al computer, spesso per lunghe giornate, anche di 12-14 ore. Come regolarsi per non far troppi danno al proprio corpo?

Danilo Leonardi – Come biologo e come fisioterapista, vengo a contatto giornalmente con molti pazienti affetti dalle più differenti patologie, le più manifeste – di tipo muscolo tensivo – nascondono  in realtà altri problemi, spesso molto più’ seri.

Nalla maggior parte dei casi c’è un denominatore comune: la tensione, lo stress protratto per lunghi periodi.

La prima considerazione, e di conseguenza il primo confronto con il paziente, è far presente che è indispensabile inframezzare una lunga e pesante giornata lavorativa con alcune pause.

Può essere sufficiente anche alzarsi e sgranchirsi per andare a bere un caffè in piacevole compagnia, oppure stirarsi e respirare. In effetti, ricordarsi di respirare in maniera profonda per allentare la tensione è un’attività che non costa molto, basta ricordarsene.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *